Mostra interattiva A World of Potential

Crediamo che a nessuno debba essere impedito di sviluppare il proprio potenziale. È questo il messaggio che viene trasmesso attraverso "A World of Potential", la mostra interattiva ospitata al terzo piano delle Procuratie Vecchie, Casa di The Human Safety Net, in piazza San Marco, a Venezia.

La mostra interattivaospitata al terzo piano delle Procuratie Vecchie in piazza San Marco, a Venezia, è aperta tutti i giorni, tranne il martedì, dalle 10.00 alle 19.00 dal 1 aprile al 31 ottobre (ultimo accesso alle 18.10) e dalle 10.00 alle 18.00 dal 1 novembre al 31 marzo (ultimo accesso alle 17.10).

#AUGUST4ALL 
Ad agosto fai il pieno di potenziale: ingresso libero per tutti con donazione! 
Martedì 15 agosto apertura straordinaria

Il giovedì la mostra è aperta negli stessi orari con accesso alle terrazze e ingresso gratuito per i residenti a Venezia e Città Metropolitana, studenti delle università cittadine fino a 26 anni con tessera in corso di validità e possessori di Carta Venezia Unica.

Metà del biglietto e le donazioni sostengono i programmi di The Human Safety Net, la Fondazione di Generali attiva in 26 Paesi a sostegno di famiglie vulnerabili con bambini da 0 a 6 anni e rifugiati.

Unisciti al movimento di The Human Safety Net e scopri come anche tu puoi avere un impatto concreto e positivo sulla società!


Contatti: visit@thehumansafetynet.orgTel. +39 041 5037449

MOSTRA INTERATTIVA

Pagina2_testo1


Aperta a tutti e sviluppata intorno al tema della  consapevolezza personale, "A World of Potential" offre ai visitatori un'esperienza immersiva e interattiva per esplorare e connettersi con i propri punti di forza caratteriali, consentendo loro di vedere le migliori qualità anche nelle persone che li circondano.

progression-of-experience.jpg


La mostra è stata concepita come una progressione di esperienze che portano i visitatori a scoprire il proprio potenziale partendo da valori come creatività, perseveranza, gratitudine, curiosità, speranza, intelligenza sociale e lavoro di squadra. Questi concetti astratti sono stati tradotti in 16 installazioni multimediali interattive, sia analogiche che digitali, capaci di coinvolgere i pubblici più diversi e di generare riflessioni e autoanalisi.

La mostra è curata da Orna Cohen, co-fondatrice di Dialogue Social Enterprise (DSE), un'impresa sociale con sede ad Amburgo, in Germania, che dal 1988 promuove l'inclusione sociale di persone vulnerabili attraverso mostre e workshop in tutto il mondo. 

Orna.jpg

"La necessità e l'urgenza umana di condividere tempo ed esperienze è forte e vibrante. Mi aspetto che la mostra The Human Safety Net attiri i visitatori proprio per la sua natura innovativa e interattiva. Inoltre, il suo contenuto è molto attuale, poiché soprattutto durante la pandemia abbiamo preso coscienza della nostra vulnerabilità e abbiamo dovuto fare affidamento sulle nostre forze e sulla nostra solidarietà. Ed è proprio questo il senso di The Human Safety Net."

Orna Cohen, fondatrice di Dialogue Social Enterprise, curatrice della mostra interattiva "A World of Potential"

All'inizio degli anni 2000, gli psicologi americani Martin Seligman e Christopher Peterson hanno sviluppato il metodo VIA (Values in Action), attraverso il quale hanno stilato un elenco di 24 punti di forza. Il metodo VIA è universale e può essere applicato a tutti gli esseri umani, ovunque nel mondo. Si basa sull'idea che questi punti di forza siano insiti in ognuno di noi e che possano essere rafforzati nel tempo. I 16 valori presentati in A World of Potential sono stati selezionati con l'aiuto degli esperti della Mayerson Academy, un'organizzazione no-profit con sede a Cincinnati, Ohio (USA), che si impegna a utilizzare la scienza del carattere per creare luoghi di apprendimento e di lavoro. 

 


 

Pagina2_testo3

In questo modo, i visitatori hanno la possibilità di aumentare la loro autoconsapevolezza e la loro percezione del mondo. È qualcosa di reale, che agisce sui sensi, sulla memoria e suscita emozioni positive. Ma è anche un'esperienza che crea un passaggio dall'"io" al "noi". 

Nella parte finale i visitatori avranno l'opportunità di conoscere meglio le attività e i programmi di The  Human Safety Net e donare metà del prezzo del biglietto a uno dei programmi gestiti dalla Fondazione a loro scelta. 

L'Art Studio

All'interno del percorso espositivo, un ampio open space è dedicato all'Art Studio, pensato per accogliere le opere di artisti che interpretano i temi inerenti ai programmi  di The Human Safety Net e i valori e i punti di forza espressi nella mostra permanente "A World of Potential". 

Lo scorso 15 aprile è stata inaugurata “The Hungriest Eye. The Blossoming of Potential” di Arthur Duff, un’opera grazie alla quale i punti di forza dei visitatori vengono trasformati in una rappresentazione artistica attraverso l’utilizzo di un sistema laser che crea forme uniche in un caleidoscopio di luci e colori.

La prima mostra ospitata nell'Art Studio è stata, da aprile 2022 fino a marzo 2023, "CHUTZPAH - Una tenda che non è una tenda, animali che non sono animali", progetto artistico di Atelier dell'Errore (AdE) BIG, curato da Gabi Scardi.

Seguici per restare aggiornato sugli eventi e le attività alla casa di
The Human Safety Net