Il restauro

David Chipperfield Architects Milano ha sviluppato un progetto di restauro che non è definito da un singolo gesto architettonico, ma da una serie di interventi che affrontano la complessità dell'opera attraverso un approccio flessibile al fine di interpretare e dare senso alle modifiche storiche e agli adattamenti pratici delle Procuratie Vecchie. 

Gli interventi comprendono il restauro del primo e del secondo piano, dove si trovano gli uffici di Generali, la riorganizzazione dell'accessibilità e della fruibilità attraverso lo sviluppo di una nuova circolazione verticale, e la ristrutturazione del terzo piano, con l'accesso del pubblico agli spazi espositivi, oltre a spazi di lavoro, spazi per eventi e un auditorium. 

Gli interventi hanno guardato alle tecniche costruttive antiche, locali e tradizionali e si sono avvalsi di maestranze locali per le pavimentazioni, i rivestimenti e i soffitti, attraverso l’utilizzo del  pastellone e del terrazzo, del marmorino e della scialbatura, ma anche del cocciopesto e del cotto, cercando di non imporre ma piuttosto di ereditare, per completare  un unico insieme e recuperare l'integrità di ciò che è presente da centinaia di anni nel luogo probabilmente più rappresentativo di Venezia.

Un restauro rispettoso e innovativo

chipperfeld.jpg

"Siamo grati a Generali e alla città di Venezia per averci dato la straordinaria opportunità di lavorare alle Procuratie Vecchie. Riparare, riunificare e adattare i molti strati di questa struttura storica è stata una sfida molto complessa e gratificante che ci ha riconnessi al potere dell'architettura sia come sostanza fisica che come processo di collaborazione. Non vediamo l'ora di vedere l'edificio reinserirsi nella città, sostenendo Venezia come luogo vivo di attività e innovazione".

Sir David Chipperfield, David Chipperfield Architects

La sfida del recupero e della riqualificazione di un edificio di importanza storica e monumentale come le Procuratie Vecchie è stata quella di dare nuova vita a uno dei capolavori dell'architettura veneziana del XVI secolo, rispettandone le caratteristiche storiche ma al tempo stesso adattandolo alle esigenze dell'uso moderno. 

Oggi le Procuratie Vecchie rappresentano una vetrina di moderne tecnologie e sostenibilità in un contesto unico, in linea con i requisiti della certificazione internazionale LEED Silver Core & Shell, un obiettivo particolarmente sfidante per un edificio di inestimabile valore storico e artistico. 

La ristrutturazione delle Procuratie Vecchie fa parte di un più ampio intervento di recupero dell'intera area marciana che Generali ha sostenuto con orgoglio e passione. Tra questi, la ristrutturazione dei Giardini Reali, riportati a nuova vita dall'architetto paesaggista Paolo Pejrone, in collaborazione con la Venice Gardens Foundation. 

Seguici per restare aggiornato sugli eventi e le attività alla casa di
The Human Safety Net